Piazza Affari continua il rally spinta dal settore bancario

(Teleborsa) – Prevalgono gli acquisti nella Borsa di Milano, che continua a risultare la migliore in una pur positiva Europa. A spingere Piazza Affari è il settore bancario, con molti istituti che si preparano ad annunciare i risultati nei prossimi giorni. Meglio di tutti fa MPS, che guadagna oltre il 12% e raggiunge i massimi da ottobre.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,203. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.814,3 dollari l’oncia. Seduta positiva per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dell’1,09%.

Lo Spread migliora, toccando i +96 punti base, con un calo di 2 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari allo 0,53%.

Tra gli indici di Eurolandia si muove in modesto rialzo Francoforte, evidenziando un incremento dello 0,27%, bilancio positivo per Londra, che vanta un progresso dello 0,70%, e sostanzialmente tonico Parigi, che registra una plusvalenza dello 0,62%.

Giornata di guadagni per la Borsa di Milano, con il FTSE MIB, che mostra una plusvalenza dell’1,21%, proseguendo la serie di sei rialzi consecutivi, iniziata lunedì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share guadagna l’1,16% rispetto alla seduta precedente, scambiando a 25.407 punti.

In denaro il FTSE Italia Mid Cap (+1,39%); con analoga direzione, buona la prestazione del FTSE Italia Star (+0,96%).

Bancario (+3,18%), costruzioni (+2,70%) e servizi finanziari (+1,87%) in buona luce sul listino milanese.

In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti sanitario (-0,58%), chimico (-0,53%) e alimentare (-0,46%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ottima performance per BPER, che registra un progresso del 7,45%.

Exploit di Unipol, che mostra un rialzo del 4,34%.

Su di giri Banco BPM (+4,33%).

Acquisti a piene mani su Unicredit, che vanta un incremento del 3,71%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Amplifon, che ottiene -1,13%.

Contrazione moderata per DiaSorin, che soffre un calo dello 0,78%.

Sottotono Campari che mostra una limatura dello 0,56%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Banca MPS (+12,60%), Saras (+6,58%), Datalogic (+4,43%) e Mutuionline (+4,26%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su GVS, che prosegue le contrattazioni a -1,27%.

Deludente Danieli, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Fiacca El.En, che mostra un piccolo decremento dello 0,69%.

Discesa modesta per la Doria, che cede un piccolo -0,59%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari continua il rally spinta dal settore bancario