Piazza Affari continua con il segno più

(Teleborsa) – Continua poco sopra la parità Piazza Affari, mentre i mercati di Eurolandia mostrano rialzo frazionali.

Gli investitori italiani rimangono a guardare verso Palazzo Madama, in attesa che oggi il nuovo Governo italiano targato Giuseppe Conte ottenga la fiducia del Senato.

Dal fronte macro, maggio ancorain calo per il PMI dell’Eurozona, mentre le vendite al dettaglio sono in salita, ma sotto le attese

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,168. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.291,5 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde lo 0,74% e continua a trattare a 64,27 dollari per barile.

Sale lo spread, raggiungendo 228 punti base, con un deciso aumento di 15 punti base, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 2,67%. Il differenziale è schizzato durante il discorso del neo Premier Conte al Senato.

Nello scenario borsistico europeo andamento positivo per Francoforte che avanza di un discreto +1,17%. Pensosa Londra, con un calo frazionale dello 0,45%. Piccoli passi in avanti per Parigi che segna un incremento marginale dello 0,62%.

Il listino milanese mostra un timido guadagno, con il FTSE MIB che sta mettendo a segno un +0,26%. Sulla stessa linea, lieve aumento per il FTSE Italia All-Share che sale dello 0,32%.

Buona la performance a Milano dei comparti Tecnologico (+4,21%), Beni personali e casalinghi (+2,22%) e Sanitario (+2,20%). Tra i più negativi della lista del listino azionario italiano, troviamo i comparti Petrolifero (-1,36%), Media (-0,97%) e Servizi per la finanza (-0,95%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, su di giri STMicroelectronics (+4,88%).

Acquisti a piene mani su Moncler, che vanta un incremento del 4,29%.

Effervescente Recordati, con un progresso del 3,97%.

Incandescente Ferrari che vanta un incisivo incremento del 3,05%. Le peggiori performance, invece, si registrano su Azimut, che ottiene -2,68%.

Lettera su Banca Generali che registra un importante calo del 2,14%.

Calo deciso per A2A, che segna un -1,79%.

Sotto pressione Mediaset, con un forte ribasso dell’1,79%. Fari puntati su Enel  che ha annunciato che si è chiusacon successo l’OPA su Eletropaulo.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Brunello Cucinelli (+3,23%), Technogym (+3,21%), Datalogic (+2,79%) e Maire Tecnimont (+2,46%). Le peggiori performance, invece, si registrano su RCS, che ottiene -2,74%.

Affonda Anima Holding, con un ribasso del 2,50%.

Crolla Banca Ifis, con una flessione del 2,19%.

Soffre Falck Renewables, che evidenzia una perdita dell’1,70%.

Piazza Affari continua con il segno più