Piazza Affari chiude l’anno 2016 in rosso, 14 le IPO

(Teleborsa) – La Borsa di Milano si avvia a chiudere il 2016 con il segno negativo e con un calo a due cifre rispetto al 2015. 

Secondo i dati diffusi dalla società mercato del gruppo LSE, aggiornati al 23 dicembre scorso, l’indice FTSE Italia All Share registrava un calo del 9,60% rispetto a fine 2015, (con un massimo annuale a 22.770 punti segnato il 5 gennaio e un minimo a 16.619 punti il 27 giugno). L’indice FTSE Mib registrava, sempre ai dati del 23 dicembre, un calo del 9,68% (massimo annuale a 20.983 punti il 5 gennaio 2016 e minimo a 15.104 punti il 27 giugno 2016).

Brillante il segmento Star. L’indice FTSE Italia Star mostrava infatti al 23 dicembre una crescita su base annua con un +2,04%, toccando lo stesso giorno il massimo annuale a 26.625 punti.

Sulla Piazza milanese sono state 20 le ammissioni al listino, di cui 14 IPO, una raccolta per un totale di 1,4 miliardi di euro e una capitalizzazione complessiva delle società quotate pari a 524,9 miliardi (il 34,8% del PIL), mentre gli scambi di azioni hanno raggiunto una media giornaliera di 2,5 miliardi con 297 mila contratti (+6,1% rispetto al 2015).

Le 14 nuove ammissioni si dividono in 3 su MTA (Technogym, Coima Res e Enav) e 11 su AIM Italia (Energica Motor Company, Siti-B&T Group, Abitare In, SMRE, Industrial Stars of Italy 2, Dominion Hosting Holding, Solution Capital Management, 4AIM Sicaf, Vetrya, Innova Italy 1, FOPE.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari chiude l’anno 2016 in rosso, 14 le IPO