Piazza Affari chiude in salita insieme al Vecchio Continente

(Teleborsa) – Chiusura più che positiva per le  borse europee che fin da stamane sono state rincuorate dal brillante finale di Tokyo sulla conferma di Abe alle elezioni politiche.

A metà mattina gli acquisti a Piazza Affari dono stati un po’ frenati dal  deludente dato sulla produzione industriale anche se nel pomeriggio, la borsa italiana ha ripreso vigore sulla scia dell’andamento positivo di Wall Street.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,07%. Seduta in frazionale ribasso per l’oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,53%. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,31%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 137 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,20%.

Tra le principali Borse europee, in primo piano Francoforte, che mostra un forte aumento del 2,12%, buona performance per Londra, che cresce dell’1,40%, e decolla Parigi, con un importante progresso dell’1,76%.

Piazza Affari termina la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 16.261 punti, continuando la scia rialzista evidenziata da tre guadagni consecutivi, innescata giovedì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share termina la giornata in aumento dell’1,25%. 

In luce sul listino milanese i comparti Media (+4,26%), Automotive (+2,65%) e Servizi per la finanza (+2,50%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto immobiliare, che ha riportato una flessione di -0,58%.

Tra i best performers di Milano, si distinguono Banca MPS (+6,94%), Banca Popolare dell’Emilia Romagna (+4,67%), Buzzi Unicem (+4,63%) e Fiat Chrysler Automobiles (+4,16%). Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Unicredit, che ha chiuso a -2,89%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, vola RCS +14,91%, nella settimana decisiva per il controllo.

Balzo del Gruppo Edit l’Espresso (+9,04%), Astaldi (+6,93%) e Banca Generali (+5,90%). 

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Beni Stabili, che ha archiviato la seduta a -1,32%.

In calo Datalogic, con un modesto ribasso dello 0,96%.

Discesa per Reply, che cede lo 0,93%.

Zignago Vetro cede lo 0,92%.

Piazza Affari chiude in salita insieme al Vecchio Continente
Piazza Affari chiude in salita insieme al Vecchio Continente