Piazza Affari chiude in rosso con le altre borse. Pesano incertezze tenuta UE

(Teleborsa) – Chiudono deboli le Borse del Vecchio Continente e Piazza Affari, che termina ancora in rosso, venendo ancora zavorrata dai bancari. A pesare contribuiscono le incertezze politiche in Europa, dopo l’ennesimo allarme sulla tenuta dell’Euro lanciato dal Ministro Padoan ed ancor prima dall’ex Presidente della Fed Alan Greenspan. 

Lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,27%. Seduta positiva per l’oro, che sta portando a casa un guadagno dello 0,90%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 54,39 dollari per barile.

In lieve rialzo lo spread, che si posiziona a 198 punti base, con un timido incremento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 2,22%.

Nello scenario borsistico europeo fiacca Francoforte, che mostra un decremento dello 0,42%, discesa modesta per Londra, che cede lo 0,42%, piatta Parigi, che tiene la parità.

Sessione negativa per il listino milanese, che termina con un calo dello 0,35% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, in lieve calo il FTSE Italia All-Share, che archivia la giornata sotto la parità a 20.622 punti. In discesa il FTSE Italia Mid Cap (-0,8%), come il FTSE Italia Star (-0,8%).

Alla chiusura della Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 1,97 miliardi di euro, in deciso ribasso (-23,78%), rispetto alla seduta precedente che aveva visto la negoziazione di 2,59 miliardi di euro.

Tra i 218 titoli trattati, 69 azioni hanno chiuso la sessionedierna in progresso, mentre 142 hanno chiuso in ribasso. Invariati i restanti 7 titoli. o

In buona evidenza a Milano i comparti Telecomunicazioni (+1,18%) e Tecnologico (+0,67%). Nella parte bassa della classifica di Milano, sensibili ribassi si sono manifestati nei comparti Materie prime (-3,69%), Vendite al dettaglio (-2,29%) e Costruzioni (-2,21%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in luce Telecom Italia, con un ampio progresso dell’1,51%.

Andamento positivo per Unicredit, che avanza di un discreto +1,14%, nell’ultimo giorno dell’aumento di capitale.

Si muove in modesto rialzo STMicroelectronics, evidenziando un incremento dello 0,92%, grazie ad un upgrade. 

Bilancio positivo per Banco BPM, che vanta un progresso dello 0,61%.

Le peggiori performance si sono registrate su Tenaris, che ha chiuso a -3,70%, in scia ai conti del 4° trimestre.

Crolla Yoox, con una flessione del 3,05%.

Vendite a piene mani su Buzzi Unicem, che soffre un decremento del 3,04%.

Pessima performance per CNH Industrial, che registra un ribasso del 2,85%, nel giorno dei dati sulle immatricolazioni europee di veicoli commerciali. 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari chiude in rosso con le altre borse. Pesano incertezze te...