Piazza Affari chiude in rally in con l’Europa che resta incolore

(Teleborsa) – Ottima giornata per la Borsa di Milano, che svetta sui principali listini europei, rimasti incolore per tutta la giornata, nonostante la performance positiva di Wall Street.

A sostenere il Listino tricolore hanno contribuito banche, dopo gli sviluppi positivi delle banche venete, ed i media, nel giorno dell’assemblea di Mediaset e della riunione dei soci de Il Sole 24 Ore. 

Moderato ottimismo dopo il discorso di ieri della numero uno della Fed, Janet Yellen, che ha confermato il suo ottimismo sulla congiuntura statunitense. Dal fronte macro, doccia fredda dall’inflazione in Italia.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,136. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.250,1 dollari l’oncia. Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dello 0,81%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 166 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,02%.

Tra gli indici di Eurolandia poco mossa Francoforte, che mostra un -0,19%, debole Londra, con un ribasso dello 0,63%, quasi invariata Parigi, che riporta un -0,11%.

Seduta positiva per il listino milanese, che porta a casa un guadagno dell’1,24% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, performance positiva per il FTSE Italia All-Share, che termina la giornata in aumento dell’1,09% rispetto alla chiusura di ieri. Consolida i livelli della vigilia il FTSE Italia Mid Cap (-0,03%); in frazionale calo il FTSE Italia Star (-0,25%).

A Piazza Affari risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,97 miliardi di euro, con un incremento di ben 516,2 milioni di euro, pari al 21,03% rispetto ai precedenti 2,46 miliardi.

Su 220 titoli trattati in Borsa di Milano, 102 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 109. Invariate le rimanenti 9 azioni.

Buona la performance a Milano dei comparti Banche (+2,85%), Assicurativo (+1,65%) e Costruzioni (+1,50%). Nel listino, le peggiori performance sono state quelle dei settori Vendite al dettaglio (-1,35%), Beni personali e casalinghi (-1,29%) e Viaggi e intrattenimento (-0,97%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, exploit di Unicredit, che mostra un rialzo del 4,07%, seguita da Fineco (+3,75%).

Acquisti a piene mani su Buzzi Unicem, che vanta un incremento del 2,58%.

Effervescente Mediaset, con un progresso del 2,57%, dopo che i soci hanno “blindato” il controllo.  

Scattano i realizzi su Yoox, che ha terminato le contrattazioni a -2,47%, dopo il rally dei giorni scorsi. Nel lusso hanno fatot male anche Ferragamo, con un decremento dell’1,55%, Luxottica, che soffre un calo dell’1,52%, e Moncler, che archivia la seduta con un calo dello 0,71%.

Piazza Affari chiude in rally in con l’Europa che resta inc...