Piazza Affari cauta. Indecisi i Listini europei

(Teleborsa) – Avvio cauto per Piazza Affari e le altre principali Borse europee.

Gli investitori sembrano indecisi se sbloccare l’impasse dovuta alla cautela per letensioni geopolitiche in Siria e i mai sopiti timori per una guerra commerciale in una sessione sostanzialmente priva di spunti significativi.

A catalizzare l’attenzione saranno soprattutto le trimestrali negli Stati Uniti. La scorsa settimana hanno alzato il velo sul bilancio tre big della finanza, ossia JP MorganCitigroup e Wells Fargo, riportando risultati generalmente al di sopra delle attese degli analisti anche grazie ai benefici derivanti dalla riforma fiscale USA. 

Oggi sarà invece la volta del colosso tecnologico Netflix e di Bank of America.

Sul valutario l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia.

Tra le commodities stabile l’oro a quota 1.342,4 dollari l’oncia mentre il petrolio (Light Sweet Crude Oil) sconta qualche presa di beneficio dopo la fiammata della scorsa ottava viaggiando a 66,55 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 127 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,80%.

Nello scenario borsistico europeo Francoforte segna un timido +0,23%, Londra lima lo 0,12%mentre Parigi è piatta.

Sosta poco sopra la parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che avanza dello 0,15%; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza il FTSE Italia All-Share, che si posiziona a 25.608 punti, in prossimità dei livelli precedenti. Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (+0,15%), come il FTSE Italia Star (0,1%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza STMicroelectronics (+1,31%), Exor (+0,95%), Azimut (+0,70%) e Unipol (+0,66%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Moncler, che cede lo 0,91%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Geox (+1,81%), Tamburi (+1,30%), Fincantieri (+1,20%) e Gima Tt (+1,16%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su MARR, che ottiene -1,27%.

Piazza Affari cauta. Indecisi i Listini europei