Piazza Affari brillante con oil e banche

(Teleborsa) – Giornata strepitosa per Piazza Affari, che fa meglio della buona performance degli euro listini, mentre si attende la fumata bianca entro giovedì, tempo massimo per la delibera della nota aggiuntiva al DEF – Documento di Economia e Finanza.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,2%. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,29%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) archivia la giornata con guadagno frazionale dello 0,32%.

Scende lo spread, attestandosi a 234 punti base, con un calo di 9 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento del 2,88%.

Tra i listini europei Francoforte è stabile: +0,19%; giornata positiva anche per Londra, +0,66% mentre Parigi, limita la salita allo 0,05%. A Piazza Affari, il FTSE MIB è in rialzo dell’1,54%.

Nella Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,87 miliardi di euro, in calo di 1.918,9 milioni di euro, rispetto ai 3,79 miliardi della vigilia; i volumi si sono attestati a 2,34 miliardi di azioni, rispetto ai 1,76 miliardi precedenti.

Su 224 titoli azionari trattati in Piazza Affari, 84 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 121. Invariate le rimanenti 19 azioni.

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti materie prime (+5,49%), bancario (+2,49%) e media (+2,32%). Tra i peggiori della lista di Piazza Affari, in maggior calo i comparti immobiliare (-0,51%), telecomunicazioni (-0,50%) e costruzioni (-0,42%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Tenaris (+5,52%), Saipem (+5,34%) sulla risalita dl greggio. Tonica Mediaset (+4,34%) e tra le banche, Banca Generali (+3,22%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Prysmian, che ha archiviato la seduta a -1,38%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Diasorin (+1,75%), Datalogic (+1,75%), Tamburi (+1,67%) e Falck Renewables (+1,54%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su OVS, che ha terminato le contrattazioni a -4,10%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari brillante con oil e banche