Piazza Affari brilla insieme al Vecchio Continente

(Teleborsa) – Seduta in rally a Piazza Affari, che si allinea alla giornata strepitosa delle borse europee dopo il finale positivo di Tokyo e Wall Street. A galvanizzare gli investitori il possibile accordo USA-Cina sui dazi.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,39%. Prevale la cautela sull’oro, con un leggero calo dello 0,59%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,37%.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a 136 punti base, con un calo di 3 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,89%.

Tra i listini europei exploit di Francoforte, che mostra un rialzo dell’1,86%, su di giri Londra (+1,95%), tonica Parigi che evidenzia un bel vantaggio dell’1,42%.

A Piazza Affari, il FTSE MIB continua la giornata con un aumento dell’1,39%, a 22.317 punti, bloccando così la scia ribassista sostenuta da tre cali consecutivi che ha preso il via giovedì scorso.

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti Servizi per la finanza (+2,98%), Tecnologico (+2,79%) e Sanitario (+2,69%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Exor (+3,72%) dopo i conti del 2017, Buzzi Unicem (+3,31%), STMicroelectronics (+3,12%) e Ferrari (+3,02%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Terna, che continua la seduta con un -1,08%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Banca Ifis (+6,08%), Mutuionline (+4,78%), El.En (+3,85%) e Amplifon (+3,73%).

Piazza Affari brilla insieme al Vecchio Continente