Piazza Affari brilla insieme al Vecchio Continente

(Teleborsa) – Borse europee in buon rialzo a metà giornata con Piazza Affari che si conferma maglia rosa fin dall’avvio, grazie alla buona performance dei titoli bancari. Sul sentiment degli investitori, prevale tuttavia un po’ di cautela con l’attenzione rivolta ai dati macro, in particolare, quelli statunitensi.

Gli operatori cercheranno nuovi indicazioni sui tempi del rialzo dei tassi di interesse, dai numeri domani sulla disoccupazione USA. Il vicepresidente della Fed, Stanley Fischer ha detto che i dati sul lavoro saranno un elemento determinante per il ritocco del costo del denaro. Oggi pomeriggio arriveranno nuovi aggiornamenti sulle richieste settimanali di sussidio alla disoccupazione.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,115. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,17%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,07%, in vista del vertice OPEC di fine settembre. 

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 120 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,14%.

Tra le principali Borse europee, seduta senza slancio per Francoforte, che riflette un moderato aumento dello  0,46%. Trascurata Londra, che resta incollata sui livelli della vigilia. Buona la performance per Parigi, che cresce dello 0,98%. 
Pioggia di acquisti sul listino milanese, che mostra un guadagno dell’1,63% sul FTSE MIB. 

In buona evidenza a Milano i comparti Banche (+3,28%), Assicurativi (+2,97%) e Media (+2,58%). Il settore Viaggi e intrattenimento, perde lo 0,53% e si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, incandescente Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che vanta un incisivo incremento del 4,81%. In primo piano Azimut, che mostra un forte aumento del 4,51%. Decolla Banca Popolare di Milano, con un importante progresso del 4,17%. Incandescente Unicredit, che vanta un incisivo incremento del 4,08% ignorando l’imminente uscita dall’Eurostoxx 50. Resta sotto i riflettori, MPS (+1,32%) che dovrà sciogliere il nodo dei bond subordinati.

Comprata Campari (+0,36%) grazie alla promozione a “buy” da “hold” decisa da HSBC. Target price a 11 euro a fronte dei 9,79 euro delle attuali quotazioni.

In marcia la Fiat (+1,53%) che aspetta i dati sulle immatricolazioni in Italia, di agosto, stasera a mercato chiuso. 

Forte rimbalzo per Telecom (+1,11%) grazie al “buy” di Bank of America Merrill Lynch, ma soprattutto alle parole dell’Ad Flavio Cattaneo che ha parlato di miglioramento della profittabilità del gruppo.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Prysmian, che continua la seduta con -0,54%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari brilla insieme al Vecchio Continente