Piazza Affari azzera guadagno. Borse europee in rosso

(Teleborsa) – Le borse europee si sgonfiano a metà giornata assieme a Piazza Affari, che azzera i guadagni del mattino, in risposta all’andamento incerto dei Future USA ed alle drammatiche previsioni di Confindustria. Resta alta la volatilità dei mercati, in risposta alle preoccupazioni per l’impatto della pandemia di Covid-10 sull’economia mondiale.

Negativo l’Euro / Dollaro USA, in flessione dello 0,81%. Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +197 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,48%. L’asta di BTP del Tesoro ha confermato un forte aumento dei rendimenti dei titoli tricolore al top dall’estate 2019.

Tra i listini europei Francoforte è stabile, riportando un moderato +0,05%, composta Londra, che cresce di un modesto +0,47%, e vendite su Parigi, che registra un ribasso dello 0,76%.

Nessuna variazione significativa per il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia a 16.873 punti, mentre, al contrario, il FTSE Italia All-Share fa un piccolo salto in avanti dello 0,28%, portandosi a 18.404 punti. In netto miglioramento il FTSE Italia Mid Cap (+2,37%), come il FTSE Italia Star (1,4%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, si conferma ENI (+5,14%), sulla scommessa di un accordo USA-Russia per stabilizzare il mercato.

Bene anche UnipolSai (+3,16%), Atlantia (+2,82%) e Azimut (+1,62%).

Giù Prysmian, che prosegue le contrattazioni a -4,54%.

Seduta negativa per Unicredit, che mostra una perdita del 2,89%.

Seduta drammatica per Recordati, che crolla del 2,61%.

Sensibili perdite per Banco BPM, in calo del 2,27%.

(Foto: © alessandro0770 | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari azzera guadagno. Borse europee in rosso