Piazza Affari avvia in lieve calo. Immobile il resto dell’Europa

(Teleborsa) – Avvio all’insegna della prudenza per le principali borse europee. Anche Piazza Affari si allinea alla cautela imperante in Europa, , dopo il flop dell’ulteriore giro di consultazioni per la formazione del Governo.

Scarna l’agenda macro.Salgono i prezzi alla produzione tedeschi, mentre in Europa nel pomeriggio verrà svelata la fiducia dei consumatori di aprile.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,235. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.343,5 dollari l’oncia. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il greggio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,26%.

Tra gli indici di Eurolandia in calo Francoforte. Frazionali i rialzi di Londra che negozia con un +0,48%. Stabile Parigi.

Lieve calo per il FTSE MIB che scivola dello 0,25%. Sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share con le quotazioni che si posizionano a 25.973 punti. 

Si distinguono a Piazza Affari i settori Beni personali e casalinghi (+0,43%) e Telecomunicazioni (+0,35%). Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo i comparti Tecnologico (-1,59%) e Alimentare (-0,61%).

A Milano Italgas segna un aumento dello 0,70%. Frazionale la salita di Moncler. Deboli ma dalla parte degli acquisti Pirelli e Mediaset .

I più forti ribassi, invece, si verificano su STMicroelectronics che avvia la seduta con -2%.

In rosso CNH Industrial che registra una flessione dello 0,92%.

Si muove sotto la parità Mediobanca, evidenziando un decremento dello 0,30%.

Contrazione per Campari che soffre un calo dello 0,87%.

Piazza Affari avvia in lieve calo. Immobile il resto dell’Europa