Piazza Affari avanti all’Europa, mentre si attende la BCE

(Teleborsa) – Mentre si stanno svolgendo i festeggiamenti per il 70° Anniversario della Repubblica italiana, la giornata festiva di Piazza Affari  continua allungando il passo rispetto ad un’Europa che si mostra più cauta.  

Fin da stamane, gli investitori non si sbilanciano, dopo che non sono giunte indicazioni positive dalla Borsa di Tokyo che ha chiuso ancora una giornata in ribasso, mentre dal Beige Book emerge che l’economia americana si mostra in moderato recupero. Gli investitori comunque rimangono cauti a guardare con gli occhi puntati alla BCE che fra poco si pronuncerà in materia di tassi d’interesse.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,12. Seduta in lieve rialzo per l’oro, che avanza a 1.216,2 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,04%, mentre i fari rimangono puntati sull’OPEC.

Tra gli indici di Eurolandia, nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità, giornata moderatamente positiva per Londra, che sale di un frazionale +0,45%, e incolore Parigi, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente.

Fa meglio la Borsa di Milano, con il FTSE MIB, che mostra una plusvalenza dello 0,86%; sulla stessa linea, performance positiva per il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata in aumento dello 0,76% rispetto alla chiusura precedente.

In luce sul listino milanese i comparti Automotive (+2,01%), Banche (+1,53%) e Petroliferi (+1,31%).

Il settore Sanitario, con il suo -0,52%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, incandescente Banca MPS, che vanta un incisivo incremento del 3,59%.

In primo piano Fiat Chrysler Automobiles, che mostra un forte aumento del 3,45%. Ieri sono state divulgate le immatricolazioni auto con FCA ha battuto il mercato.

Decolla Banca Popolare dell’Emilia Romagna, con un importante progresso del 3,40%.

Incandescente UBI Banca, che vanta un incisivo incremento del 2,03%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Snam, che prosegue le contrattazioni a -0,98%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari avanti all’Europa, mentre si attende la BCE