Piazza Affari aspetta il FOMC

(Teleborsa) – Prosegue all’insegna della cautela la seduta per le principali borse europee con gli investitori cauti in vista della decisione della Federal Reserve. Scontato un rialzo dei tassi di interesse negli Stati Uniti, gli addetti ai lavori cercheranno di capire soprattutto quale sarà la futura politica monetaria USA. 

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,12% dopo che l’inflazione in Germania è stata confermata in rallentamento a maggio. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.265,9 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l’1,33% e continua a trattare a 45,84 dollari per barile, dopo l’aumento a sorpresa delle scorte e dopo che l’OPEC ha comunicato una crescita della produzione nonostante l’impegno sui tagli.

Lieve calo dello spread, che scende a 169 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,95%.

Tra i listini europei denaro su Francoforte, che registra un rialzo dello 0,75%. Performance modesta per Londra, che mostra un moderato rialzo dello 0,44%. Bilancio decisamente positivo per Parigi, che vanta un progresso dello 0,86%. Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 21.138 punti. 

Si distinguono a Piazza Affari i settori Immobiliare (+1,75%), Chimico (+1,73%) e Servizi per la finanza (+1,08%). Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo i comparti Viaggi e intrattenimento (-0,95%), Sanitario (-0,73%) e Automotive (-0,69%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, buona performance per Exor, che cresce dell’1,80%.

Sostenuta Moncler, con un discreto guadagno dell’1,68%.

Buoni spunti su Italgas, che mostra un ampio vantaggio dell’1,57%.

Ben impostata Prysmian, che mostra un incremento dell’1,40%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Fiat Chrysler, che ottiene -1,15%.

Sotto pressione Brembo, con un forte ribasso dell’1,13%.

Piazza Affari aspetta il FOMC