Piazza Affari apre piatta. Borse meditative aspettando le banche centrali

(Teleborsa) – Le borse europee e Piazza Affari si confermano prudenti al riavvio delle contrattazioni, dopo la seduta interlocutoria delle piazze asiatiche e le decisioni del Bank of Japan, che ha lasciato immutata la politica monetaria espansiva dopo il taglio delle stime di inflazione. Attenzione puntata anche alle riunioni della fed e della bank of England in settimana.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,164. Sulla parità lo spread, che rimane a quota 148 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,84%.

Tra i listini europei chiusa per festività Francoforte, si muove senza slancio Londra, che riflette un moderato aumento dello 0,20%, praticamente piatta Parigi, che tiene sui livelli della vigilia. Fermo anche il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia a 22.730 punti.

Tra i best performers di Milano, in evidenza l’energia con A2A che guadagna lo 0,76%, ENI lo 0,72% e Terna lo 0,68%.

Ben impostata Prysmian (+0,58%).

La peggiore è STMicroelectronics, che apre la seduta con un -0,98%.

Tentennano le banche in attesa di novità dall’evento di oggi dei banchieri: Intesa Sanpaolo cede lo 0,82%, Unicredit  lo 0,72% e Mediobanca lo 0,63%.

Piazza Affari apre piatta. Borse meditative aspettando le banche ...