Piazza Affari apre in rosso. Spread sfonda quota 330

(Teleborsa) – Avvio in calo per Piazza Affari che non aggancia il trend moderatamente rialzista dei principali mercati europei. Sulla Borsa italiana pesa ancora una volta il colpo inflitto al Paese da parte dell’Ue. In una lettera inviata al ministro dell’Economia, Giovanni Tria, la Commissione europea ha mosso rilievi sulla Manovra. Una “inadempienza particolarmente grave”, ha spiegato Bruxelles che invitando l’Italia a rispondere alla lettera entro il 22 ottobre, in modo da poter formulare una valutazione definitiva.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,144. L’Oro continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,36%. Lieve aumento del petrolio (Light Sweet Crude Oil) che sale a 68,84 dollari per barile.

La tensione si fa sentire sullo spread che sale a 330 punti base, con un incremento di 10 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 3,71%.

Nello scenario borsistico europeo sostanzialmente invariato Francoforte, che riporta un +0,13%. Si muove poco sopra la parità Londra evidenziando un incremento dello 0,28%. Piccoli passi in avanti per Parigi che vanta un progresso dello 0,14%.

In calo la Borsa di Milano con il FTSE MIB che scivola dello 0,13%. Sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza il FTSE Italia All-Share che arretra dello 0,20%.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Saipem (+1,13%), Snam (+1,14%) e Terna (+1,07%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Pirelli che continua la seduta con -1,97%. Vendite su Buzzi Unicem che registra un ribasso dello 0,71%. Seduta negativa per Fiat Chrysler che mostra una perdita dello 0,97%. Sotto pressione UBI Banca che accusa un calo del 2,17%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, SOL (+3,88%), Salini Impregilo (+1,10%). I più forti ribassi, invece, si verificano su OVS che continua la seduta con -3,20%. Tonfo di Credito Valtellinese che mostra una caduta del 2,88%. Scivola Carel Industries, con un netto svantaggio dell’1,86%. In rosso doBank, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,11%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari apre in rosso. Spread sfonda quota 330