Piazza Affari apre in rosso con il resto d’Europa sul mini greggio

(Teleborsa) – Giornata negativa per Piazza Affari e le altre principali Borse europee, che riavviano le contrattazioni in ribasso, in scia alla performance negativa di Wall Street.

A penalizzare ancora le borse concorre ancora il crollo del petrolio, che ha accelerato al ribasso e scambia sui 31 dollari al barile. Un fattore molto negativo per i riflessi sull’inflazione e sulle scelte delle banche centrali.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,16%. Aumenta di poco lo spread, che si porta a 137 punti base, con un lieve rialzo di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all’1,52%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, debole Francoforte, che registra una flessione dello 0,68%, si muove sotto la parità Londra, evidenziando un decremento dello 0,46%, in rosso Parigi, che soffre un calo dello 0,68%. Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,56%.

Tra i best performers di Milano, si distingue Mediaset con un guadagno dell’1,19%.

Bene anche Exor (+0,87%) e Fiat Chrysler Automobiles (+0,52%).

Sotto pressione i petroliferi, come Tenaris che scivola del 3,83% e Saipem del 2,73%. Le due società attendono anche la pubblicazione dei risultati di bilancio. 

Affonda Banca Mps, con un ribasso del 2,47%.

Seduta negativa per YOOX NET-A-PORTER, che chiude gli scambi con una perdita dell’1,27%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari apre in rosso con il resto d’Europa sul mini ...