Piazza Affari apre in rosso. Borse paralizzate dalla Fed

(Teleborsa) – La borsa di Milano è debole come le altre Borse di Eurolandia, dopo i tentennamenti dei mercati asiatici e la seduta interlocutoria di Wall Street, aspettando la riunione del FOMC che inizia stasera. E’ quasi scontato un aumento dei tassi che sarà annunciato domani sera e seguito dalla conferenza stampa di Janet Yellen, 

Sul fronte macro, dati in chiaroscuro sono arrivati dalla Cina, su produzione e vendite, mentre l’inflazione si conferma in accelerazione sia in Germania che in Spagna. Atteso più tardi anche l’indice ZEW tedesco. 

L’Euro / Dollaro USA si conferma ingessato a 1,064. Invariato lo spread, che si posiziona a 191 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 2,40%.

Tra i mercati del Vecchio Continente senza slancio Francoforte, che apre con un -0,12%, Londra è in lieve recupero, riportando un +0,17%, mentre appare cauta Parigi, che mostra una performance pari a -0,18%. Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,36%.

In rosso tutte le Blue Chip.

I più forti ribassi si verificano su Snam, che cede l’1,18%, dopo il lancio di un prestito convertibile.

Sottotono Ferrari che mostra una limatura dello 0,96%.

Dimessa BPER, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Fiacca Atlantia, che mostra un piccolo decremento dello 0,71%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari apre in rosso. Borse paralizzate dalla Fed