Piazza Affari apre i battenti con il segno più

(Teleborsa) – Partenza in lieve rialzo per Piazza Affari e le altre principali Borse europee, indecise se allinearsi alla debolezza dei listini asiatici o all’andamento a due colori di Wall Street.

Il sentiment sottostante è generalmente positivo grazie alle incoraggianti indicazioni giunte dall’economia globale – ultima quella sul PMI dei servizi in Cina – e ai progressi nell’iter di approvazione della riforma fiscale statunitense che mira a tagliare le tasse alle aziende.

A zavorrare gli indici sono le vendite sul comparto tecnologico, reduce da mesi di acquisti.

Dal fronte macroeconomico, in focus le vendite al dettaglio e il PMI servizi dell’Eurozona.

Bypassati, invece, gli scarsi progressi sulla Brexit.

Sul valutario, sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,186.

Tra le commodities, l’Oro è sostanzialmente stabile su 1.275,3 dollari l’oncia. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,40%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 137 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,71%.

Tra i listini europei Francoforte avanza dello 0,14%, Londra dello 0,32%, Parigi balza con un guadagno dell’1,36%.

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,53% a 22.480 punti; sulla stessa linea, lieve aumento per il FTSE Italia All-Share, che si porta a 24.831 punti. Leggermente positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,38%); sulla parità il FTSE Italia Star (+0,02%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in primo piano Prysmian, ieri sotto pressione dopo l’annuncio dell’acquisto di General Cable. Oggi il titolo beneficia sia di ricoperture che di una promozione degli analisti.

Decolla Mediaset, con il mercato che ragiona sulla possibile cessione a TIM dei contenuti Premium.

Bilancio decisamente positivo per CNH Industrial, che stamane ha annunciato un programma di commercial paper da parte di una sua controllata.

Buona performance per Moncler, che cresce dell’1,82%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su STMicroelectronics, vittima delle vendite sui tech.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Tod’s (+2,58%), Juventus (+2,43%), Astaldi (+2,07%) e ERG (+1,74%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su IREN, che continua la seduta con -0,62%.

Si muove sotto la parità RCS, evidenziando un decremento dello 0,57%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari apre i battenti con il segno più