Piazza Affari apre debole e risulta la peggiore in Europa

(Teleborsa) – Esordio debole per le borse europee e per Piazza Affari, che oggi è anche la peggiore in Europa, a causa dell’andamento negativo degli industriali e di qualche banca. 

I mercati proseguono così la fase di consolidamento e correzione avviata qualche giorno prima di Natale, in vista della chiusura dell’anno, che porterà qualche valutazione di performance.

Sul fronte macro, sono arrivati alcuni dati positivi dal Giappone – vendite al dettaglio e produzione industriale – mentre in USA sono attesi i due dati settimanali sulle richieste di sussidio e le scorte di greggio, oltre alle scorte ingrosso e al PMI di Chicago.   

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,29%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,32%.

Invariato lo spread, che si posiziona a 152 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,90%.

Tra i listini europei fiacca Francoforte, che lima lo 0,15%, ferma Londra, che segna un modesto +0,09%, dimessa Parigi, che cede lo 0,16%. Peggio fa Milano, dove l’indice maggiore si muove sotto la parità: il FTSE MIB, che scende dello 0,24% a 22.147 punti. Non si salva alcun comparto. In fondo alla classifica si segnala il settore Tecnologico, che riporta una flessione di -0,50%.

Banco BPM, che mette a segno un +1,99%, è l’unica tra le Blue Chip di Piazza Affari a riportare una performance apprezzabile, dopo aver annunciato il superamento dei requisiti fissati dalla vigilanza bancaria europea.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Recordati, che apre la seduta con -0,72%.

Piccola perdita per Intesa Sanpaolo, che scambia con un -0,64%.

Tentenna STMicroelectronics, che cede lo 0,59%.

Sostanzialmente debole CNH Industrial, che registra una flessione dello 0,53%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Ansaldo (+1,33%), dopo due importanti commesse. 
Sottotono Cairo Communication che mostra una limatura dello 0,59%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari apre debole e risulta la peggiore in Europa