Piazza Affari ancora in calo insieme all’Europa

(Teleborsa) – Avvio poco mosso per l’azionario europeo, mentre Piazza Affari mostra un ribasso frazionale. Gli occhi sono tutti puntati sul G7 di Taormina che con l’economia mondiale in focus.

Sul valutario stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,121. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,55%. Lieve aumento del petrolio (Light Sweet Crude Oil) che sale a 49,14 dollari per barile.

L’OPEC ha deciso per il prolungamento dei tagli produttivi a marzo 2018, ma non ha detto nulla in merito ad una possibile estensione “quantitativa” dei tagli.

Tra le principali Borse europee si muove sotto la parità Francoforte, evidenziando un decremento dello 0,29%. Incolore Londra che non registra variazioni significative rispetto alla seduta precedente.Contrazione moderata per Parigi che soffre un calo dello 0,39%.

Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,67% sul FTSE MIB, proseguendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata mercoledì scorso. Sulla stessa linea depressa il FTSE Italia All-Share che scambia in calo dello 0,62%.

Scivolano sul listino  tutti i settori. Tra i peggiori della lista di Piazza Affari, in maggior calo i comparti Materie prime (-1,45%), Petrolifero (-1,35%) e Banche (-1,00%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, passi in avanti per Moncler che mostra un progresso dell’1,02%.

Sulla stessa linea CNH industrial che avanza dell’1,28%.

In salita Fiat Chrysler che mostra un rialzo dello 0,90%.

Le peggiori performance si registrano su Ferragamo che mostra -2,77%.

Soffre Italgas, che evidenzia una perdita dell’1,69%.

Preda dei venditori i petroliferi. ENI scivola dell’1,23%. Venduta Tenaris che soffre un calo dell’1,76%. In calo Saipem che scivola dell’1,63%.

Piazza Affari ancora in calo insieme all’Europa