Philip Morris, stop alle trattative per fusione con Altria

(Teleborsa) – Si chiude così la storia tra Philip Morris International e Altria , con un matrimonio che non s’ha da fare ( o rifare, per l’esattezza). Dopo l’inizio delle trattative per una fusione alla pari da 200 miliardi di dollari iniziata a fine estate e che aveva l’intento di creare un gigante dell’industria del tabacco, oggi le due big Companies fanno dietro front sul ritorno insieme.

Lo spin off tra le due società – prima Philip Morris International faceva parte di Altria, che ai tempi della separazione spiegò l’operazione affermando di volersi concentrare sul mercato statunitense e lasciando a Pmi i mercati esteri – si era concretizzato nel marzo 2008.

Al momento Philip Morris Usa, sussidiaria di Altria, detiene ancora i diritti dei brand di Philip Morris, tra cui Marlboro, negli Stati Uniti.

Nel Premarket di Wall Street la prima segna un rialzo del 6,75% mentre la seconda vede un positivo che si attesta al 2,01%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Philip Morris, stop alle trattative per fusione con Altria