Petrolio: UP, consumi in calo a gennaio

(Teleborsa) – I consumi petroliferi italiani sono ammontati a 4,8 milioni di tonnellate, nel mese di gennaio, con un decremento pari al 2,1% (-104.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2019. Lo rende noto l’Unione petrolifera secondo cui i consumi di carburanti autotrazione (benzina+gasolio), con un giorno lavorativo in meno, sono risultati pari a 2,5 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un decremento dello 0,4% (-9.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2019.

In particolare: la benzina totale ha mostrato un incremento del 3,2% (+18.000 tonnellate) mentre la benzina venduta sulla rete del 3,6% rispetto a gennaio 2019; il gasolio autotrazione evidenzia un decremento dell’1,4% (-27.000 tonnellate), mentre il gasolio venduto sulla rete dello 0,7% rispetto a gennaio 2019.

L’Unione petrolifera segnala la “performance molto negativa dei prodotti ad uso riscaldamento (gasolio e gpl combustione) a causa di un gennaio molto più caldo (+1,7 gradi) rispetto allo scorso anno e, al contrario, una performance notevole del bitume con un incremento superiore al 50%”.

L’UP ricorda che nel mese di gennaio le immatricolazioni di autovetture nuove hanno evidenziato un calo del 5,6%. Quelle diesel, in decisa contrazione, hanno rappresentato il 33,2% del totale (era il 41,1% a gennaio 2019), mentre quelle a benzina il 46,7% (era il 45,2% a gennaio 2019). Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato il peso delle auto ibride è cresciuto fino al 10%, quello delle auto a gpl è sceso al 6,2%, quello del metano è salito al 2,6% e quello delle elettriche all’1,3%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio: UP, consumi in calo a gennaio