Petrolio, scorte in aumento ma non come previsto

(Teleborsa) – Il petrolio estende il rialzo nel corso del pomeriggio, dopo che il dato sulle scorte USA, è risultato inferiore alle aspettative.

Nell’ultima settimana del 25 marzo si è registrata, infatti, una nuova impennata delle scorte di greggio. Secondo l’EIA, divisione del Dipartimento dell’Energia americano, le scorte di petrolio sono risultate in crescita di 2,3 milioni di barili a 534,8 MBG, a fronte di un incremento di 3,3 milioni atteso dal mercato.

Gli stock di distillati sono scesi invece di 1,1 milioni di barili a 161,2 MBG (-0,3 milioni le attese), mentre le scorte di benzine sono calate di 2,5 milioni a 242,6 MBG, più delle aspettative (-2,2 milioni di barili).

Il WTI quotato al Nymex è così salito a 39,64 dollari al barile, in aumento del 3,55%, mentre il Brent è balzato del 3,24% a 40,41 dollari al barile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, scorte in aumento ma non come previsto