Petrolio, prezzi in calo. Focus sulle scorte in USA

(Teleborsa) – Prezzi del petrolio deboli stamane dopo i nuovi massimi da circa un mese raggiunti la vigilia sulla scia delle possibili ripercussioni dell’attacco americano in Siria della scorsa settimana.

Il contratto di riferimento americano, il WTI con consegna a maggio, viaggia a 53,07 dollari al barile mentre il greggio europeo Brent sale leggermente dello 0,05% a 56,35 dollari al barile.

A fare da assist alle quotazioni di greggio, hanno contribuito anche i dati sulle scorte USA risultati negativi, pubblicati la scorsa settimana, che hanno mostrato un aumento a sorpresa. Domani, 12 aprile, è atteso un nuovo aggiornamento sugli stock settimanali.

Petrolio, prezzi in calo. Focus sulle scorte in USA