Petrolio, prezzi in calo. Arriva la tempesta tropicale Nate

(Teleborsa) – Settimana negativa per il prezzo del petrolio, che con il -2,6% di oggi porta la discesa settimanale a oltre il 4%. Il Light Sweet Crude Oil quotato sulla piazza di New York si porta a 49,38 dollari al barile, chiudendo così la prima settimana negativa delle ultime quattro settimane. 

Ad influenzare le quotazioni la tempesta tropicale Nate nel Golfo del Messico e il suo potenziale impatto sull’infrastruttura energetica della regione. Secondo il National Hurricane Center la tempesta, che sinora a causato la morte di 22 persone in Centro America, dovrebbe rafforzarsi e trasformarsi in uragano in questo fine settimana. Intanto lo stato della Louisiana ha dichiarato lo stato di emergenza. 

Da segnalare poi i guadagni accumulati dall’oro nero giovedì, quando il Re saudita Salman e il presidente russo Vladimir Putin si sono incontrati a Mosca per discutere su una possibile estensione della partecipazione della Russia ad un accordo per ridurre la produzione globale del greggio. L’accordo è stato prorogato nel maggio di quest’anno per continuare nel corso del primo trimestre del 2018.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, prezzi in calo. Arriva la tempesta tropicale Nate