Petrolio, prezzi in calo. Arriva la tempesta tropicale Nate

(Teleborsa) – Settimana negativa per il prezzo del petrolio, che con il -2,6% di oggi porta la discesa settimanale a oltre il 4%. Il Light Sweet Crude Oil quotato sulla piazza di New York si porta a 49,38 dollari al barile, chiudendo così la prima settimana negativa delle ultime quattro settimane. 

Ad influenzare le quotazioni la tempesta tropicale Nate nel Golfo del Messico e il suo potenziale impatto sull’infrastruttura energetica della regione. Secondo il National Hurricane Center la tempesta, che sinora a causato la morte di 22 persone in Centro America, dovrebbe rafforzarsi e trasformarsi in uragano in questo fine settimana. Intanto lo stato della Louisiana ha dichiarato lo stato di emergenza. 

Da segnalare poi i guadagni accumulati dall’oro nero giovedì, quando il Re saudita Salman e il presidente russo Vladimir Putin si sono incontrati a Mosca per discutere su una possibile estensione della partecipazione della Russia ad un accordo per ridurre la produzione globale del greggio. L’accordo è stato prorogato nel maggio di quest’anno per continuare nel corso del primo trimestre del 2018.

Petrolio, prezzi in calo. Arriva la tempesta tropicale Nate
Petrolio, prezzi in calo. Arriva la tempesta tropicale Nate