Petrolio, prezzi ancora sotto la soglia dei 48 dollari al barile

(Teleborsa) – La debolezza del biglietto verde sta penalizzando anche le quotazioni di petrolio, affossate inoltre dalle persistenti incertezze sul prolungamento dei tagli alla produzione.

Il greggio WTI del Texas scende dello 0,73% a 47,62 dollari al barile mentre il Brent di Londra cede lo 0,41% a 50,71 dollari.

Non aiutano neanche gli ultimi dati sulle scorte settimanali di greggio in USA: l’EIA, divisione del Dipartimento dell’Energia americano, ha rilevato che gli stock di petrolio, nella settimana al 17 marzo 2017, sono risultate in aumento di 5 milioni di barili a 533,1 MBG, a fronte di incremento atteso di 2,8 milioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, prezzi ancora sotto la soglia dei 48 dollari al barile