Petrolio, OPEC stima domanda più debole nel 2019

(Teleborsa) – L’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio rivede al ribasso la domanda mondiale di greggio. Per il 2019, il Cartello stima che la richiesta globale di oro nero cresca di 1,43 milioni di barili al giorno, circa 20 mila barili giornalieri in meno di quanto stimato in precedenza. Per l’anno in corso, invece, è attesa una domanda in aumento di 1,64 milioni di barili attestandosi a 98,83 milioni/giorno.  

Nel bollettino mensile di agosto, l’OPEC prevede, inoltre, che il consumo mondiale raggiunga i 100,26 milioni di barili al giorno, quest’anno. Si tratta del primo rapporto mensile dell’OPEC dopo l’accordo per l’aumento graduale della produzione siglato, il 23 giugno, tra il Cartello e gli altri Paesi produttori.

I Paesi OCSE contribuiranno positivamente alla crescita della domanda petrolifera con un aumento di 0,27 milioni di barili/giorno e di 1,16 milioni di barili in più nel corso dell’anno. I Paesi non OCSE rappresenteranno la maggior parte della crescita prevista.  

L’Organizzazione fa sapere che la produzione di petrolio è aumentata soprattutto in Kuwait, Nigeria, Emirati Arabi Uniti e Iraq mentre la produzione ha mostrato un calo in Libia, Iran, Arabia Saudita e Venezuela.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, OPEC stima domanda più debole nel 2019