Petrolio meno caro. Il Dipartimento dell’Energia USA taglia le stime

(Teleborsa) – L’Energy Information Administration, che si occupa di formulare previsioni per il Dipartimento dell’Energia americano, ha tagliato le stime sul prezzo del petrolio, sia per la qualità WTI (nordamericana che per il Brent  (qualità nordeuropea). 

L’agenzia governativa, nel consueto rapporto mensile sul mercato energetico, ha previsto che il prezzo medio del WTI scenderà a 37,59 dollari al barile quest’anno, contro i 38,54 dollari precedentemente indicati. Parallelamente, la stima sul prezzo del Brent è stata tagliata a 37,52 dollari al barile da 40,15 dollari.

L’EIA ha anche ridotto le stime sull’offerta a 8,69 milioni di barili dagli 8,73 milioni indicati in precedenza, ma non in misura suiffciente da compensare l’eccesso di offerta presente a livello mondiale. 

Oggi, l’Agenzia Internazionale dell’Energia ha peggiorato l’outlook del mercato petrolifero, facendo crollare il prezzo del petrolio. Il Light Crude ora scambia a New York in ribasso del 2,8% a 28,85 dollari, mentre il Brent all”IPE scivola del 4,7% a 31,33 dollari.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio meno caro. Il Dipartimento dell’Energia USA taglia le s...