Petrolio, l’OPEC stima un maggiore equilibrio tra domanda e offerta

(Teleborsa) – Il prossimo anno tra domanda e offerta mondiale di petrolio ci sarà un maggiore equilibrio.

E’ quanto prevede l’OPEC nel rapporto di agosto sull’andamento del mercato petrolifero che stima una crescita della domanda giornaliera di petrolio intorno a 1,15 milioni di barili. Il consumo giornaliero mondiale di petrolio si porterà al nuovo picco storico di 95,41 milioni di barili dai 94,26 milioni di barili del 2016.

La domanda troverà il suo maggiore contributo maggiore ai consumi giornalieri di greggio arriverà dai paesi non-OCSE per 1,05 milioni di barili mentre dai paesi OCSE un contributo di soli 100 mila barili. L’offerta, proveniente dai paesi produttori non-OPEC è attesa in flessione di 150 mila barili al giorno. 

C’è attesa per il vertice informale dei membri dell’OPEC, che si terrà a fine settembre, volto al congelamento della produzione di greggio, mentre cresce lo scetticismo del mercato sull’efficacia dell’incontro. Tra gli addetti ai lavori, infatti, prevale la netta maggioranza di chi crede che sia l’ennesimo flop come accaduto lo scorso aprile.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, l’OPEC stima un maggiore equilibrio tra domanda e offe...