Petrolio, Kuwait favorevole al taglio proposto da Arabia Saudita e Russia

(Teleborsa) – In vista del vertice OPEC, in calendario il prossimo 25 maggio, Russia ed Arabia Saudita hanno detto sì all’estensione di almeno 9 mesi (sino a marzo 2018) dei tagli produttivi di petrolio decisi a novembre 2016.

Favorevole alla riduzione dell’output si è detto anche il Kuwait che sostiene l’appello per una estensione dell’accordo raggiunto l’anno scorso.

Secondo quanto riportano alcune agenzie di stampa internazionali, il ministro del Petrolio del Kuwait, Essam al-Marzouk, ha espresso il suo appoggio nella prolungare fino a marzo 2018 l’accordo di riduzione della produzione tra i Paesi OPEC e non OPEC, per limitare un’offerta abbondante e sostenere i prezzi.

Sostenute le quotazioni di greggio sul mercato petrolifero. Al Nymex di New York, il Light crude viaggia a 48,91 dollari al brile (+0,12%) mentre a Londra il Brent avanza dello 0,33% a 52,17 dollari al barile.

Petrolio, Kuwait favorevole al taglio proposto da Arabia Saudita e&nbs...