Petrolio in rimonta dai minimi di 11 anni

(Teleborsa) – Scatta la rimonta del petrolio, in una giornata caratterizzata da ricoperture su quasi tutti i mercati delle commodities, ma anche sui settori collegati delle risorse di base e dei petroliferi. 

Ad innescare il rimbalzo sono stati acquisti scatenati dai minimi raggiunti dal greggio, che ha toccato negli ultimi giorni il valore più basso degli ultimi 11 anni. “Opportunistic bargain hunting” (caccia alle opportunità) la definiscono i trader a New York. 

Oggi, un barile di WTI, il greggio nordamericano, viene scambiato al Nymex a 36,07 dollari, in rialzo del 3,83%, che ha quasi annullato il gap con il Brent, che scambia a Londra a 36,49 dollari, in vantaggio di appena lo 0,39%. 

Intanto, mentre il mercato sconta ancora un eccesso di offerta e di scorte, oltre che uun clima che non favorisce il riassorbimento di questo eccesso, si attende questo pomeriggio il consueto report settimanale dell’EIA sulle scorte.

Petrolio in rimonta dai minimi di 11 anni