Petrolio in rialzo su rinvio colloqui OPEC+

(Teleborsa) – I prezzi del petrolio sono in rialzo, mentre l’OPEC+ (la formulazione allargata dei produttori di greggio che comprende membri del cartello e membri esterni) sta ritardando i colloqui in vista della riunione sulla politica di produzione. Alcuni membri dell’organizzazione, tra cui la Russia, hanno suggerito di aumentare l’offerta di petrolio mentre l’Arabia Saudita è preoccupata per la diffusione globale della variante delta del Covid-19 nonostante la crescente domanda. Il cartello ha rimandato i suoi colloqui preliminari a venerdì per concedere ai negoziatori tempo per risolvere le divergenze.

Alle 8, i future sul greggio Brent di settembre hanno raggiunto i 74,46 dollari al barile, in rialzo di 0,18 dollari o dello 0,24%. I future sul greggio statunitense West Texas Intermediate (WTI) di agosto scambiano in guadagno di 0,32 dollari, o dello 0,44%, a 73,30 dollari al barile.

Gli investitori si aspettano un aumento di 550.000 barili al giorno da parte dell’OPEC+. Anche se l’OPEC+ aumenterà l’offerta più del previsto, secondo Goldman Sachs non raggiungerà un livello tale da alleviare il mercato. “Alla fine, sarà necessaria molta più offerta OPEC+ per bilanciare il mercato petrolifero entro il 2022”, hanno scritto in un report gli analisti della banca USA.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio in rialzo su rinvio colloqui OPEC+