Petrolio in rally oltre 45 dollari ai massimi da due settimane

(Teleborsa) – Il petrolio prosegue il rally avviato da sei giorni, toccando i massimi delle ultime 2 settimane. Ad innescare l’impennata dei prezzi del greggio, che già beneficiava di alcune ricoperture, hanno contribuito i dati settimanali dell’EIA sul mercato petrolifero. 

Il consueto report settimanale della divisione ricerca del Dipartimento dell’Energia americano (DOE), che ha segnalato a sorpresa un piccolo aumento delle scorte di greggio, ha indicato anche un leggero rallentamento produttivo, allentando le preoccupazioni per l’eccesso d’offerta. Ben accolto è stato soprattutto il dato relativo alle importazioni dall’Arabia Saudita, che sono calate.

Bisognerà ora attendere il report settimanale di Baker Hughes, che monitora le aperture e chiusure di pozzi petroliferi, ma l’indicazione sulla produzione è risultata per ora di buon auspicio.

Il future sul Light crude al Nymex guadagna l’1,14% a 45,25 dollari al barile, mentre all’IPE di Londra il Brent avanza dell’1,24% a 48,13 dollari/barile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio in rally oltre 45 dollari ai massimi da due settimane