Petrolio in rally. Il Brent vola oltre gli 81 dollari

(Teleborsa) – Continua a correre il prezzo del petrolio, con il Brent che è volato oltre gli 81 dollari al barile, spingendosi sui massimi dal 2014.

A scatenare l’aumento dei prezzi l’esito del meeting OPEC tenutosi nel fine settimana in Algeria. I principali produttori di greggio hanno deciso, infatti, di non incrementare maggiormente il tetto produttivo perché “il mercato è ben rifornito” – ha spiegato il ministro saudita Khalid Al Falih. “Il motivo per cui non aumentiamo di più l’offerta è che i nostri clienti stanno già ricevendo tutti i barili che desiderano”, ha aggiunto.

Il contratto sul Brent scambia a 81,33 dollari al barile, con un aumento dello 0,99% mentre il Light Crude statunitense viaggia a 72,56 dollari al barile (+0,65%).

I prezzi del petrolio sono in aumento, rafforzati in parte anche dalla decisione del presidente USA Donald Trump di ritirare l’accordo nucleare iraniano e rinnovare le sanzioni a Teheran, mirando a ridurre drasticamente le esportazioni dei maggiori produttori.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio in rally. Il Brent vola oltre gli 81 dollari