Petrolio, il crollo dei prezzi ha fatto lievitare i debiti delle major

(Teleborsa) – Debiti record per le compagnie petroliere mondiali, a causa del progressivo calo delle quotazioni, che ha spinto il greggio sui minimi storici nei primi mesi dell’anno. 

E’ quanto riporta il Financial Times, secondo cui i debiti delle 15 major petrolifere hanno raggiunto una cifra di 383 miliardi di dollari a fine marzo, con un aumento di 97 miliardi rispetto all’anno prima. Ad esempio Exxon Mobil ha visto lievitare il debito a 38,3 miliardi da 27,6 miliardi e BP a 30,6 miliardi da 24,6 miliardi.

Questo ha costretto le maggiori società ad attuare piani di austerità, sia riguardo gli investimenti ed i dividendi, che riguardo l’efficienza, con conseguente taglio di migliaia di posti di lavoro. Come effetto collaterale anche l’aumento delle operazioni di M&A di carattere difensivo, soprattutto aggregazioni, che hanno comportato sinergie in termini di costi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, il crollo dei prezzi ha fatto lievitare i debiti delle major