Petrolio, IEA: prezzi in riequilibrio nel 2017

(Teleborsa) – La  sovrabbondanza globale di petrolio persisterà fino al  2017, limitando ogni possibilità di un rimbalzo dei prezzi nel breve periodo. E quanto rivela l’International Energy Agency (IEA) nel suo Oil Market Report  di Medio Termine, dove si legge che solo nel 2017 il mercato petrolifero dovrebbe tornare ad un riequilibrio anche se i tagli sugli investimenti pongono rischi lungo la strada della sulla sicurezza dell’approvvigionamenti. ”

Solo nel 2017 potremo finalmente vedere l’offerta e la domanda di petrolio allineate, ma le enormi scorte già accumulate agiranno come un ammortizzatore sul ritmo della ripresa del prezzo del petrolio”, si legge nel report dell’ International Energy Agency. “E ‘difficile vedere i prezzi del petrolio recuperare in modo significativo nel breve termine dai bassi livelli oggi prevalenti.”

Entro il 2021, si prevede che gli Stati Uniti e l’Iran aumentino la produzione, rispettivamente tra i Paesi non OPEC e l’OPEC.

Il report rivela poi che i prezzi del petrolio dovrebbero iniziare a salire gradualmente una volta che il mercato inizierà a riequilibrarsi.

“E’ facile per i consumatori di essere cullati nella compiacenza di ampie scorte e prezzi bassi di oggi, ma con i tagli di investimento storici stiamo vedendo aumentare le probabilità di spiacevoli sorprese in un futuro non troppo distante”, ha detto il direttore esecutivo dell’IEA Fatih Birol, durante la presentazione del rapporto.

Il rapporto prevede 4,1 milioni di barili al giorno (mb / d), che si aggiungono alla fornitura mondiale di petrolio tra il 2015 e il 2021, in forte calo rispetto alla crescita totale di 11 mb / g nel periodo 2009-2015.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, IEA: prezzi in riequilibrio nel 2017