Petrolio, giù la produzione OPEC a maggio ma le stime restano invariate

(Teleborsa) – Nonostante il nulla di fatto del vertice di giugno, l’OPEC ha visto scendere la produzione a maggio. Lo rivela l’ultimo bollettino mensile del cartello, che conferma anche una domanda sostanzialmente invariata. 

Secondo l’ultimo Oil Market Report, la domanda dovrebbe crescere di 1,2 milioni di barili al giorno quest’anno a 94,18 MBG; una stima che lascia inalterate le previsioni precedenti. 

La produzione non-OPEC invece dovrebbe calare di 740 mila barili nel 2016 a 56,4 milioni, a causa del Canada, del Brasile e della Colombia, mentre la produzione del cartello scenderà a 31,5 MBG. Attesa in diminuzione anche la produzione USA, che scenderà di 420 mila barili a 13,57 MBG.

Intanto, i 13 Paesi dell’OPEC hanno pompato 32,36 milioni di barili a maggio, con un calo di 100 mila barili rispetto al mese di aprile, soprattutto per le perdite di produzione registrate da Nigeria e Venezuela. 

Il petrolio WTI oggi tiene sui livelli di chiusura di venerdì a 49,16 dollari al barile (+0,14%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, giù la produzione OPEC a maggio ma le stime restano in...