Petrolio giù con OPEC e scorte USA: il calo è sotto le attese

(Teleborsa) – Scendono meno delle attese le scorte settimanali statunitensi di greggio, che segnalano un nuovo aumento dell’offerta, proprio nel giorno del nulla di fatto OPEC sulla produzione. Il greggio reagisce male, con il WTI che flette dell’1,5% a 48,27 dollari al barile ed il Brent che cede l’1,3% a 49,06 dollari.

Secondo l’EIA, divisione del Dipartimento dell’Energia americano, le scorte di petrolio nella settimana al 27 maggio sono risultate in diminuzione di 1,4 milioni di barili a 535,7 MBG, a fronte di un calo atteso di 2,5 milioni. La scorsa settimana si era registrata una contrazione di 4,2 milioni.

Gli stock di distillati sono scesi invece di 1,3 milioni di barili a 149,6 MBG, a fronte di un calo atteso di 0,9 milioni di barili, mentre le scorte di benzine sono scese di 1,5 milioni a 238,6 MBG, contro aspettative per un calo di circa 0,2 milioni di barili.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio giù con OPEC e scorte USA: il calo è sotto le attese