Petrolio di nuovo in caduta: WTI perde oltre 13%

(Teleborsa) – Inizio di settimana drammatico per il petrolio, che torna a scivolare in misura piuttosto marcata, a causa delle prospettive drammatiche del settore: eccesso di produzione, debolezza della domanda, accumulo di scorte sino ai massimi della capacità.

Una situazione che non sembra di possa risolvere a breve e che ha già spinto il greggio sui minimi storici, anzi ha spinto i prezzi dello sfortunato contratto di maggio in scadenza su un valore negativo, mai accaduto nella storia. Un trend che ha causato massicce perdite a chi investe in petrolio e sta ora spingendo diversi broker a sospendere/limitare l’operatività su questo asset.

Il contratto di giugno sul Light crude segna stamattina un forte calo del 13,7% a 14,62 dollari al barile, mentre il Brent a Londra scambia in ribasso del 5,22% a 20,3 dollari/barile.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio di nuovo in caduta: WTI perde oltre 13%