Petrolio, crescono a sorpresa le scorte in USA. Prezzi giù

(Teleborsa) – Aumentano inaspettatamente le scorte di greggio negli USA.

Secondo l’EIA, divisione del Dipartimento dell’Energia americano, le scorte di petrolio nella settimana conclusa al 27 Luglio, sono aumentate di 3,8 milioni a 408,7 MBG, rispetto ai 404,9 MBG della scorsa settimana. Il consensus prevedeva invece un calo di 2,8 milioni di barili.

Parallelamente, gli stock di distillati sono saliti di 3 milioni a 124,2 MBG dai 121,2 MBG della settimana precedente (le attese erano invece per un aumento di 0,3 mln), mentre le scorte di benzine sono diminuite di 2,5 milioni a quota 231 MBG da 233,5 (il consensus era per un calo di 1,3 milioni).

Le riserve strategiche di petrolio sono rimaste invariate a 660 MBG.

Intanto, il prezzo del greggio continua la discesa avviata dall’inattesa crescita delle scorte di greggio indicata ieri dall’American Petroleum Institute (API) e della maggiore produzione OPEC. Segnali di una più ampia offerta.

Il contratto sul Light Crude statunitense scambia a 67,83 dollari al barile (-1,35%) mentre il Brent londinese perde l’1,72% a 72,93 dollari.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, crescono a sorpresa le scorte in USA. Prezzi giù