Petrolio, cresce la domanda della Cina

(Teleborsa) – La domanda cinese per il petrolio conferma segnali di tenuta nell’anno che si è da poco concluso.

Gli ultimi dati mostrano che le importazioni, nel mese di dicembre, sono risultate in aumento del 9,3% rispetto a un anno fa, a 33,2 milioni di tonnellate, ma il rallentamento dell’economia di Pechino con molta probabilità peserà sulla domanda interna di carburante.

L’Amministrazione generale delle dogane, fa sapere che nell’intero 2015, le importazioni di greggio sono balzate dell’8,8% rispetto all’anno precedente a 335,5 milioni di tonnellate. Secondo gli analisti, i raffinatori locali stanno approfittando della debolezza del prezzo del petrolio per rifornire le scorte di greggio.

Le quotazioni di greggio da quasi due anni sono zavorrate dall’eccessiva offerta sul mercato. 

Secondo gli addetti ai lavori, il rallentamento della crescita economica di Pechino potrebbe tradursi in una domanda di petrolio più debole. La scorsa settimana, la Cina ha fatto sapere che la sua economia si è espansa del 6,9%, nel 2015, al ritmo più lento degli ultimi 25 anni.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, cresce la domanda della Cina