Petrolio, continua la volatilità: in rialzo del 4%

(Teleborsa) – I prezzi del petrolio sono in aumento di circa il 4% dopo le perdite registrate nella giornata di ieri. Si conferma quindi la volatilità degli ultimi giorni, con il greggio che è influenzato soprattutto dalle prospettive di crescita più che dal blocco del canale di Suez.

L’accordo tra Unione europea e USA, la posizione dell’UE contro AstraZeneca e l’obiettivo di Biden di avere 200 milioni di vaccinati nei primi 100 giorni di mandato stanno spingendo al rialzo i mercati e anche il petrolio, dopo giorni in cui le prospettive di nuovi lockdown avevano messo sotto pressione borse e materie prime.

Alle 15.30, i future sul greggio Brent di maggio hanno raggiunto i 64,31 dollari al barile, in aumento di 2,39 dollari o del 3,86%. I future sul greggio statunitense West Texas Intermediate (WTI) di maggio scambiano in rialzo di 2,23 dollari, o del 3,98%, a 60,88 dollari al barile.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, continua la volatilità: in rialzo del 4%