Petrolio: consumi settembre +2,7%, sale benzina cala gasolio

(Teleborsa) – A settembre i consumi petroliferi italiani sono ammontati a 5,1 milioni di tonnellate, con un incremento del 2,7% (+133.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2018.

Lo comunica l’Unione petrolifera (UP) nell’aggiornamento mensile. I consumi di carburanti autotrazione (benzina e gasolio), con un giorno lavorativo in più, sono risultati pari a 2,6 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 2,0 milioni di gasolio, con un incremento dello 0,1% (+2.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2018. In particolare, la benzina totale è aumentata dello 0,5% (+3.000 tonnellate) rispetto a un anno prima, mentre la benzina venduta sulla rete ha registrato una crescita dell’1,2%.

Il gasolio autotrazione è invece calato dello 0,1% (-1.000 tonnellate) rispetto a settembre 2018, mentre il gasolio venduto sulla rete è diminuito dello 0,6%. L’UP ricorda tra l’altro che i dati riflettono l’andamento del mercato auto: a settembre le nuove vetture a benzina sono aumentate ancora, al 44,8% (dal 38,9% a settembre 2018), mentre quelle diesel, in decisa contrazione, hanno rappresentato il 36,4% del totale (era il 47,6% a settembre 2018).

Quanto ai complessivi primi 9 mesi dell’anno, l’Unione Petrolifera sottolinea che i consumi petroliferi italiani sono ammontati a 45 milioni di tonnellate, in calo dello 0,9%, rispetto allo stesso periodo del 2018. La benzina totale è aumentata dello 0,2%, quella venduta sulla rete ha mostrato un incremento dello 0,6%, il gasolio autotrazione ha evidenziato una diminuzione dello 0,7% mentre il gasolio venduto sulla rete un incremento dello 0,3%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio: consumi settembre +2,7%, sale benzina cala gasolio