Petrolio, buon inizio d’anno per i consumi italiani

(Teleborsa) – A gennaio crescono i consumi italiani di prodotti petroliferi. Stando ai dati provvisori, nel primo mese del 2016 i consumi sono ammontati a circa 4,6 milioni di tonnellate, con un aumento pari al 2% (+92.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015. E’ quanto segnala l’Unione Petrolifera (UP), sottolineando come questo incremento sia da attribuire al contributo dei prodotti diversi dai carburanti, soprattutto olio combustibile e carica petrolchimica.

Meno bene sono andati i prodotti autotrazione che, con un giorno di consegna in meno, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un calo del 6,3% (-37.000 tonnellate) rispetto a gennaio 2015 e il gasolio autotrazione del 2,6% (-45.000 tonnellate).

Nel mese di gennaio le vendite sulla rete della benzina hanno segnato un calo del 4,8% e quelle di gasolio dell’1,2%.

A parità di giorni di consegna si sarebbe avuto un incremento sia della benzina (+0,2%) che del gasolio (+4,0%).

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di gennaio è così risultata pari a circa 2,3 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di tonnellate di benzina e 1,7 di gasolio autotrazione, con un calo del 3,5% (-82.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 17,4%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 56,1% del totale (era il 54,9% nel gennaio 2015).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, buon inizio d’anno per i consumi italiani