Petrolio ancora giù. Sfumano le speranze per un taglio alla produzione

(Teleborsa) – Altra giornata di passione per il petrolio.

Anche oggi le quotazioni dell’oro nero sono in marcata discesa in scia alle sempre più flebili speranze per un taglio alla produzione da parte dei maggiori produttori.

A peggiorare la situazione gli ultimi dati macroeconomici giunti dalla Cina, che hanno rinnovato i timori per un ulteriore calo della domanda globale.

In questo momento i futures sul Wti  in scadenza a marzo cedono quasi 1 dollaro a 30,66 dollari al barile, mentre quelli sul Brent in scadenza ad aprile cedono 1,23 dollari a 33,01 dollari al barile.

Oggi il comparto energetico europeo è particolarmente sotto pressione in scia al deludente bilancio di BP. Il colosso britannico ha riportato una delle peggiori perdite annuali dell’ultimo ventennio e annunciato nuovi tagli alla forza lavoro per sopperire al costante calo dei prezzi del greggio.

Petrolio ancora giù. Sfumano le speranze per un taglio alla prod...