Petrolio, Aie taglia stime domanda 2018

(Teleborsa) – L’Agenzia Internazionale dell’Energia (Aie) ha rivisto al ribasso le stime della domanda di petrolio, per quest’anno, citando i prezzi del greggio volati ai massimi da più di tre anni a oltre 70 dollari al barile.

“La recente impennata dei prezzi si farà sentire” sulla richiesta di petrolio – avverte l’Agenzia in una nota. 

Intanto i prezzi del greggio proseguono la correzione intrapresa di recente. Il contratto sul Light Crude statunitense scambia a 70,99 dollari al barile con un calo dello 0,45%. Stessa direzione per il Brent europeo che cede lo 0,61% a 77,79 dollari.

Nel frattempo, i membri OPEC continuano a mantenere la produzione a livelli ridotti ed al di sotto dei limiti imposti dagli accordi di Vienna, raggiunti a fine 2016. L’ultimo report mensile del Cartello, ha rilevato che, a marzo, le scorte di greggio dei paesi OCSE sono appena 9 milioni di barili al di sopra della media quinquennale di riferimento contro i 340 milioni di gennaio 2017. 

Petrolio, Aie taglia stime domanda 2018