Petrolio, accordo Ryad-Russia per taglio barili: Wti a +30%

(Teleborsa) – “Ho appena parlato con il mio amico MBS (Principe ereditario) dell’Arabia Saudita, che ha parlato con il Presidente della Russia Putin, e mi aspetto e spero che ridurranno di circa 10 milioni di barili”, la produzione di petrolio, “e forse molto di più”.

Lo scrive su Twitter Donald Trump, parlando di un accordo tra Arabia Saudita e Russia sul taglio della produzione. “Se succede sarà una grande notizia per l’industria petrolifera e del gas. Si potrebbe arrivare a 15 milioni di barili. Buone notizie per tutti!”, prosegue il Presidente USA con un secondo tweet.

Immediate le reazioni con il Wti che sale del 30% a 26,39 dollari al barile: Wall Street apre con il Dow Jones in salita dell’1,76% a 21.312,23 punti, il Nasdaq avanza dell’1,31% a 7.458,26 punti mentre lo S&P 50 mette a segno un progresso dell’1,82% a 2.515,20 punti.

Fronte emergenza Covid-19, gli USA hanno deciso di non mandare più ad alleati e partner all’estero equipaggiamenti protettivi per il coronavirus a causa delle gravi carenze interne. Lo riferisce la Cnn citando fonti del Congresso. Il deficit di mascherine e respiratori è tale che gli States hanno accettato aiuti sanitari anche dalla Russia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Petrolio, accordo Ryad-Russia per taglio barili: Wti a +30%