Performance negativa per le Piazze del Vecchio Continente

(Teleborsa) – Seduta difficile per Piazza Affari e gli altri Listini continentali, che accusano perdite consistenti, sul ritorno di ansie relative ad una seconda ondata di contagi di coronavirus. I contagi riemersi a Pechino, che hanno portato alla chiusura di diversi quartieri, si sono uniti ad alcuni deboli dati macroeconomici, che confermano il rallentamento economico in atto. Occhi puntati sugli Stati generali a Roma e sul vertice UK-UE per la Brexit.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,126. Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +185 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,39%.

Tra le principali Borse europee pesante Francoforte, che segna una discesa di ben -1,58 punti percentuali, seduta negativa per Londra, che mostra una perdita dell’1,45%, seduta difficile per Parigi, che crolla dell’1,55%. A Piazza Affari, il FTSE MIB è in calo (-1,37%) a 18.629 punti.

Risultato negativo a Milano per tutti i settori.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, su di giri Banca Generali (+2,05%) in scia agli ottimi dati di raccolta.

Bilancio positivo per Italgas, che vanta un progresso dello 0,69% sempre in scia alla positiva guidance.

Le più forti vendite su Azimut, che prosegue le contrattazioni a -4,11%.

Sensibili perdite per Banca Mediolanum, in calo del 3,02%.

In apnea BPER, che arretra del 2,68%.

Sotto pressione CNH Industrial, che accusa un calo del 2,60%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Rai Way (+1,81%), FILA (+1,31%) e Aeroporto di Bologna (+1,14%).

La peggiore è Brunello Cucinelli, che ottiene -4,26%.

(Foto: © Simona Flamigni | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Performance negativa per le Piazze del Vecchio Continente