Perché Vodafone vuole attuare un piano per 1.130 esuberi

Piano da "1.130 efficienze" da parte di Vodafone Italia: il motivo

Esuberi o efficienze? Vodafone Italia, azienda leader nel settore delle telecomunicazioni, preferisce utilizzare il termine “efficienze” quando, aprendo un negoziato con i sindacati volto a una nuova definizione del modello operativo, parla di una “riduzione del perimetro organizzativo pari a 1.130 efficienze appartenenti a tutte le funzioni sociali”.

Essendo ancora in una fase iniziale del negoziato e che ha già messo in allerta gli stessi sindacati, Vodafone ha ritenuto più idoneo parlare quindi di efficienze, nella speranza che si possano gestire tramite una riqualificazione del personale. Il numero, ora fermo a 1.130, non si esclude che possa anche scendere o possa essere gestito ad esempio con forme di mobilità. A fare la differenza potrebbe essere la spinta proveniente direttamente dal nuovo standard per la telefonia mobile, il 5G, che renderà non solo più veloce la connessione, ma consentirà di usare la rete mobile per una serie di servizi. L’azienda non ha badato a spese pagando circa 2,4 miliardi di euro per l’acquisto delle frequenze del 5G.

Ma cosa spinge Vodafone ad attuare un piano per 1.130 esuberi? In primis la “guerra” tra i quattro operatori telefonici presenti in Italia e volta all’acquisizione di un sempre maggior numero di clienti. Da quasi un anno inoltre, l’arrivo dell’operatore francese Iliad, non ha fatto altro che acuire i dissidi e mettere in atto una vera battaglia a colpi di “offerte”, nella speranza di avvicinarsi il più possibile alla “rivoluzione” generata dalla stessa Iliad. Tuttavia, la low cost francese ha probabilmente contribuito a una riduzione generale del fatturato degli operatori telefonici italiani. Prima fra tutti c’è proprio Vodafone, che ha chiuso il terzo trimetre del 2018 con ricavi legati ai servizi mobili ridotti dell’8,4% se confrontati con quelli del terzo trimestre del 2017.

Ma non è tutto: il fatturato da servizi ha subìto un importante ridimensionamento nel primo semetre, registrando un -6,4% rispetto allo stesso semestre dell’anno addietro.

La competizione sempre più stretta tra i quattro operatori italiani è tra i motivi principali che hanno portato Vodafone Italia ad attuare questo piano di esuberi. Le offerte – che spesso si differenziano di poco l’una dall’altra – per quanto concerne connessione dati e dati, genera infatti una continua lotta sui prezzi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché Vodafone vuole attuare un piano per 1.130 esuberi